0

Under15: Basket Pedrengo vs BluOrobica

Basket Pedrengo – BluOrobica: 29-91

(4-28; 7-20; 6-33; 12-10)

2017-18-Under15-Foto-squadra

 Che oggi andasse in scena in quel di Pedrengo la rievocazione storica di Davide contro Golia con il primo dimentico della fionda a casa, poteva essere facilmente predetto.

  A differenza della gara disputata a fine Gennaio però oggi non siamo partiti con la grinta giusta !! con una BluOrobica che fa una partita fotocopia dell’andata con la pressione con i raddoppi a tutto e a metà campo e i tagli dal lato debole sui quali ci siamo allenati durante la settimana… si poteva fare di più !

 Anche oggi è mancata la determinazione, la fiducia e la concentrazione nell’ eseguire quanto provato in allenamento; sicuramente lo scopo non era “abbattere” Golia, vista la differenza fisica, atletica e tecnica, ma cercare di fargli almeno uno “sgambetto” (sportivamente parlando) o la bua, questo era sicuramente alla nostra portata! Visto appunto che, a differenza dell’andata in cui quanto proposto tatticamente dalle maglie bianche ci aveva magari preso alla sprovvista, oggi avremmo dovuto essere maggiormente preparati; sottolineo che quelle sporadiche volte in cui abbiamo mantenuto le spaziature, i nervi saldi e abbiamo fatto i passaggi come si deve, qualche prateria si è aperta!

 Teniamo quando fatto di buono fino a qui e avanti nel preparare le prossime tre partite sicuramente alla nostra portata per cercare di portare a casa più fogli rosa possibile (3 su 3 andrebbe bene ^_^ )!


Basket Pedrengo: DavideM 2, Seba(k) 4, LucaP, DavideC 4, Mattia, Lorenzo 4, LucaB, Francesco, Brandon 2, Alessandro 9, Paolo 4. All. Martini P.
BluOrobica: Vismara 11, Compaoré 7, Zonca(k) 15, Milesi 8, Abdumomen 6, Rota, Ravasio 12, Ambrosio 4, Stucchi 15, Lombardi 4, Guerci 9. All. Longano F AssistenteAll. Fratus

Arbitro: Lucido

Tiri Liberi: Basket Pedrengo 1/8, BluOrobica 16/28;
Falli Fatti: Basket Pedrengo 17, BluOrobica 10;
Usciti per 5 falli: Paolo (Pedrengo) ;
Tiri da 3 punti: BluOrobica 1 (Stucchi) ;

 

 

 

Facebook

Paul McMartin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *